Giardino informale, Pula (CA) - Sardegna

Panoramica giardino

Indirizzo Viale Nora, 37 Pula (CA) - Sardegna Accessibilità in parte -
Telefono +39 070 924411 Orari apertura Aperto da maggio ad ottobre inclusi, solo su prenotazione
Fax +39 070 9246075
E-mail info@lantanaresort.it
Sito Web Lantana

Un parco dal sapore mediterraneo ad uso degli ospiti e visitatori della Lantana presso la baia di Nora (Cagliari 30 km). La sistemazione degli spazi aperti combina le diverse esigenze funzionali della struttura turistico-alberghiera con le suggestioni del contesto paesaggistico e della cultura mediterranea.
Il profumo delle essenze mediterranee, il lussureggiante palmeto con oltre 100 palme di 15 diverse specie, la collezione di piante grasse, gli arbusti dai fiori variopinti costituiscono una delle principali attrazioni del Resort trasmettendo bellezza, pace e relax.
Nel giardino si apprezza particolarmente la presenza di un boschetto di Kentya, una palma largamente diffusa nei nostri appartamenti; ai suoi margini un putting green realizzato con un innovativo miscuglio a base di Agrostis stolonifera. Il centro del parco è ornato da palme disposte con un criterio legato alle tonalità dei colori: dal grigio verde con riflessi argentei delle Brahea armata, al verde scuro di un’isola a Chamaerops humilis, al verde chiaro dei 12 gruppi di Washingtonia filifera, nello sfondo e a cornice del sentiero.
Spiccano per importanza e imponenza alcuni esemplari collocati in posizione strategica, sia per catturare lo sguardo, sia per isolare l’intimità di alcuni appartamenti: un prezioso Trithrinax campestris a quattro tronchi, un Sabal palmetto, una Phoenix Reclinat, due rare Ravanea rivularis provenienti dal Madagascar fanno da cornice alla zona del ristorante. Alcuni esemplari di Syagarus romanzoffiana ombreggiano il parco giochi, mentre altrettante esuberanti palme Livistona chinensis ombreggiano l’oasi benessere. Lungo i corridoi aperti delle unità abitative troviamo diverse piante di Chamaedorea ben adattate all’ambiente esterno e ancora la palma bambù scientificamente chiamata Crysalidocarpus.
Vivaci bordure di Lantana camara, con fiori a lunghissima fioritura estiva nei colori allegri del rosso, giallo, viola, arancio, sono il simbolo della struttura alberghiera; siepi e gruppetti di Hibiscus syriacus di diversi colori e screziature vanno a costituire il tema portante di piccole isole fiorite, opportunamente dislocate nell’ampio mare verde dei prati, realizzati con appositi miscugli di cool season grasses per non rinunciare al verde intenso anche sotto il sole cocente della Sardegna.
Le Cycas, sono come origine simili alle palme, ma più antiche: due grandi esemplari sono a fianco del porticato d’ingresso, una folta aiuola semicircolare di Cycas impreziosita da arbusti di lantana a fiori gialli fa da corona a grandi esemplari di Phoenix dactyliphera e canariensi.
L’olivo, pianta sempreverde simbolo del Mediterraneo, è rappresentato soprattutto da un vecchio e maestoso esemplare nella prospettiva del porticato, ed è incorniciato da una siepe di (Plumbago auriculata) dai fiori azzurri a creare un suggestivo gioco di colori e ombre esaltato dal verde del prato. Sono presenti melograni, banani, un carrubo e un Castanospermum australe.
Anche il fico d’india, tipico della zona, contribuisce a creare giochi variopinti (con pale, fiori, frutti) che emergono con decisione dal verde intenso dei prati, così come le mediterranee buganvillee viola e bianche e gli oleandri bianchi e rosa. Per la delizia dell’olfatto il profumo delicatissimo dei Frangipani rossi di Madeira e di notte quello del Cestrum nocturnum.
Ed ancora altre piante dalla fioritura spettacolare: la Colliandra tweedi dai piumini rossi, la Datura dalle campanule bianche, la Sterlitzia e la Sterlitzia alba ed infine un singolare esemplare di Chorisia speciosa dal tronco spinoso(a difesa degli animali assetati) dall’intesa fioritura rosa e dal frutto a forma di grossa capsula ovoidale contenente i semi avvolti da una fitta lanugine che viene impiegata per la confezione di imbottiture.

ALCUNE FIORITURE
Da maggio/giugno sino ottobre/novembre: lantana, plumbago, hibiscus, frangipani, oleandro, buganvillea, datura, Colliandra tweedi
Da agosto a settembre: Chorisia Speciosa, Cestrum nocturnum
Da novembre a gennaio: lantana
Da novembre a maggio. sterlitzia

Strutture architettoniche

L’impianto architettonico del giardino Lantana ricalca l’assetto di una villa romana (Nora fu un centro importante, dapprima punico, poi romano). Gli spazi verdi conseguentemente non sono ritagliati e avulsi dal contesto, ma dialogano con gli edifici in soluzione di continuità, scanditi come sono dalle diverse modalità con cui le pietre di granito locale, gli arbusti e le palme sono stati disposti. Come in gran parte della tradizione mediterranea e islamica, il cuore pulsante del giardino è l’acqua: strettamente relazionata all’albergo, la piscina (400 mq) si trova al centro del parco e contribuisce con il palmeto a creare un microclima favorevole: è arricchita da strutture per la sua fruizione, racchiusa da un arco di Archontophoenix alexandrae e incorniciata da un esemplare di Phoenix roebellinii
la doppia vasca (rettangolare e quadrata) che rimanda alle ceramiche delle architetture tunisine (Nabul) ed in cui scorre pigramente una lama d’acqua cristallina, è incorniciata da un intimo agrumeto: limoni di un’ottima varietà coltivata alla pendici dell’Etna, mandarini, aranci, lime e kumquat di vecchie cultivar ed un inusuale esemplare di Citrus medica var sarcodactylus o volgarmente detto “Mano di Buddha”.

Notizie storiche

Precedentemente un terreno coltivato a patate fave e carciofi e reso fertile dalle tracimazioni del vicino Rio Pula (gli argini artificiali sono stati realizzati poco prima della costruzione del Resort), la progettazione del giardino ha previsto un’accurata sistemazione idraulico-agraria del terreno, iniziata in fase di cantiere (2000-2003), con l’accantonamento dello strato superficiale di suolo, con il drenaggio sotterraneo e il convogliamento delle acque di percolazione in apposito serbatoio di accumulo, a recupero della risorsa idrica irrigua.

Epoca

2003

Progettisti ed esecutori

Stefano Piemontese (Firenze)
Francesco Piemontese (Firenze)
Emanuela Morelli (Architetto)

Bibliografia

“Mediterraneo, la vacanza sempre in fiore.”
Agricole Studio Tecnico – Firenze, Dott.Agr. Stefano Piemontese per New Gardens for the City Life.
Fiera di Rimini, 6-8 ottobre 2013. Evento Speciale Workshop Internazionale

Superficie

2 ha

Mappa

Come arrivare



Condizione giuridica

Proprietà Privata

Note

Al fine di rendere il giardino maggiormente fruibile dal pubblico, si propongono i seguenti interventi: -Nomenclatura ed etichettatura delle specie vegetali esistenti. -Creazione e stampa di opuscoli descrittivi il giardino con percorso consigliato in 4 lingue. -Creazione di un APP scaricabile su androide e su smartphone.

Galleria fotografica