EYCH2018_Logos_Green-IT-72

COSA è L’ANNO EUROPEO DEL PATRIMONIO CULTURALE

Il Parlamento Europeo e il Consiglio dell’Unione Europea hanno proclamato il 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale, con l’obiettivo di promuovere la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo. L’iniziativa mira inoltre a far conoscere le migliori pratiche nel campo della tutela e conservazione del patrimonio e a promuovere la sua conoscenza presso un pubblico ampio e diversificato.

L’Anno offrirà l’occasione di sottolineare come il patrimonio culturale costituisca una risorsa per il futuro in una pluralità di ambiti:

-        in ambito sociale

-        nello sviluppo delle città e dei territori

-        nella formazione e nei processi di condivisione delle conoscenze.

IN COSA CONSISTE L’INIZIATIVA “INCONTRIAMOCI IN GIARDINO”

In occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale l’APGI-Associazione Parchi e Giardini d’Italia presenterà la Garden Route nazionale. Contestualmente l’APGI propone a tutti i giardini italiani l’adesione all’iniziativa  Incontriamoci in Giardino  in programma il 2 e 3 giugno 2018, in contemporanea con altri paesi europei. L’evento, che ha l’obiettivo di invitare il grande pubblico a scoprire la sorprendente ricchezza storica, artistica, botanica e paesaggistica dei giardini italiani, ha ottenuto il marchio dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale ed è inserito nel calendario ufficiale delle manifestazioni previste nel 2018. Sarà l’occasione per far conoscere al pubblico giardini normalmente chiusi o per arricchire le possibilità di fruizione dei giardini regolarmente aperti.

I giardini sono un patrimonio vivo e delicato; per questo l’iniziativa intende anche informare il grande pubblico sulle attività necessarie a curare, restaurare e proteggere i giardini, nonché sul ruolo essenziale svolto dai professionisti del settore: storici, architetti, botanici, restauratori, giardinieri, giardinieri d’arte, paesaggisti.

QUALI GIARDINI POSSONO PARTECIPARE

• Il giardino, storico o contemporaneo, anche se di modeste dimensioni, deve avere un interesse estetico, architettonico, paesaggistico, botanico…

• Deve essere ben tenuto

• Deve essere assicurata al pubblico la migliore accoglienza possibile nei giorni dell’apertura. Sono auspicabili, ad esempio, la presenza del proprietario o del giardiniere e l’organizzazione di visite guidate o la fornitura di supporti alla visita.

• È raccomandata l’apertura a tariffe ridotte – qualora gli ingressi siano a pagamento – e l’organizzazione di attività ad hoc.

COSA PROPORRE

Nessun limite alla creatività! È possibile animare le giornate con le attività più disparate: visite guidate; conferenze; incontri con proprietari, giardinieri e botanici; lezioni di giardinaggio; atelier per bambini; dimostrazioni; concerti; spettacoli; esposizioni; degustazioni; aperture notturne…

IL TEMA DELL’INIZIATIVA: “L’EUROPA DEI GIARDINI”

Ogni giardino è invitato, nell’ambito delle attività proposte, a privilegiare temi di carattere europeo. Per secoli, a partire dal Rinascimento, la circolazione di progetti, architetti, piante, giardinieri e viaggiatori ha fatto del giardino un luogo di scambi e contaminazioni. Composizioni all’inglese, parterre alla francese, piante esotiche, folies neogotiche e giardini d’acqua d’ispirazione moresca… sono testimoni raffinati di una storia in cui si fondono identità locale ed influenze europee.

COME PARTECIPARE

Per iscriversi all’iniziativa è sufficiente compilare il modulo online cliccando qui entro il 15 Maggio.

Nel modulo occorre indicare in modo chiaro: il nome e l’indirizzo del giardino; i giorni e gli orari d’apertura (ogni giardino può scegliere il giorno di partecipazione all’iniziativa: sabato 2 giugno, domenica 3 giugno o entrambe le giornate); gli eventuali costi d’ingresso o riduzioni speciali concesse in occasione di  Incontriamoci in Giardino; gli eventi in programma e i servizi offerti al pubblico in occasione della manifestazione. Sarà inoltre necessario indicare, se esistente, il sito web del giardino e/o il link all’eventuale pagina dedicata all’iniziativa e fornire un’immagine di buona qualità.

L’elenco dei giardini aderenti verrà pubblicato sul sito www.apgi.it all’interno di una pagina dedicata, direttamente linkabile dal sito annoeuropeo2018.beniculturali.it

www.apgi.it è l’unico sito ufficiale dell’iniziativa Incontriamoci in Giardino. Prima della pubblicazione online si procederà ad una verifica dei requisiti dei giardini richiedenti.

Per qualsiasi richiesta di informazioni o per maggiori chiarimenti non esitate a scrivere a incontriamociingiardino2018@apgi.it.