APPUNTAMENTO IN GIARDINO

16 – 17 maggio 2020

 L’APGI-Associazione Parchi e Giardini d’Italia propone a tutti i giardini italiani l’adesione all’iniziativa nazionale Appuntamento in Giardino in programma sabato 16 e domenica 17 maggio 2020 con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo.

LO SPIRITO DELL’INIZIATIVA

L’evento, che ha l’obiettivo di invitare il grande pubblico a scoprire la sorprendente ricchezza storica, artistica, botanica e paesaggistica dei giardini italiani, sarà l’occasione per far conoscere al pubblico giardini normalmente chiusi e per arricchire le possibilità di fruizione dei giardini regolarmente aperti.

 Come nelle scorse edizioni, saranno moltissimi gli attori coinvolti: giardinieri, botanici, paesaggisti, proprietari privati e gestori pubblici, importanti fondazioni e realtà associative con l’obiettivo di raccontare l’universo del giardino, la sua fragilità, la sua rilevanza culturale e ambientale, la sua importanza per il benessere dei singoli e della comunità. Per questo l’evento offrirà anche l’opportunità di informare il grande pubblico sulle attività necessarie a curare, restaurare e proteggere i giardini.

Appuntamento in Giardino nasce in accordo con l’iniziativa europea Rendez-vous aux jardins e, come ogni anno, propone un tema –peraltro non vincolante ai fini della partecipazione- per offrire a tutti un utile spunto di riflessione.

TEMA DELL’EDIZIONE 2020: LA TRASMISSIONE DEI SAPERI

Coltivare un giardino, conoscere le piante e le loro proprietà, dare forma ad un luogo con sapienza architettonica, governare le acque, creare spazi scenografici… Ciascuna di queste attività richiede perizia e passione e presuppone un sapere specifico, che va ‘coltivato’ come patrimonio da trasmettere alle future generazioni.

QUALI GIARDINI POSSONO PARTECIPARE

• Il giardino, storico o contemporaneo, anche se di modeste dimensioni, deve avere un interesse estetico, architettonico, paesaggistico, botanico…

• Deve essere ben tenuto

• Deve essere assicurata al pubblico la migliore accoglienza possibile nei giorni dell’apertura. Sono auspicabili, ad esempio, la presenza del proprietario o del giardiniere e l’organizzazione di visite guidate o la fornitura di supporti alla visita.

• È inoltre raccomandata l’organizzazione di attività ad hoc (vedi sezione “Cosa proporre”).

COME PARTECIPARE

Per iscriversi all’iniziativa è sufficiente compilare il modulo online cliccando QUI entro il 30 aprile 2020

Nello spirito dell’iniziativa, il cui obiettivo è il massimo coinvolgimento del pubblico, sono auspicate l’apertura gratuita o a tariffe ridotte e/o l’organizzazione di eventi e attività ad hoc.

Ogni giardino può scegliere il giorno di adesione all’iniziativa (sabato 16 maggio, domenica 17 maggio o entrambe le giornate). Totale flessibilità nelle modalità di partecipazione: sarà possibile aprire anche per un’unica visita a numero chiuso. Sarà inoltre possibile indicare se l’apertura sarà ad accesso libero o unicamente su prenotazione nominativa. Tutte le attività proposte dovranno essere “plastic free”.

E’ richiesta un’immagine di buona qualità, da inviare all’indirizzo appuntamentoingiardino@apgi.it via mail o WeTransfer. E’ inoltre possibile inviare l’eventuale locandina dell’evento e una nota informativa sul giardino, in formato pdf. Il materiale ricevuto sarà caricato nella scheda dedicata all’evento.

L’elenco dei giardini aderenti verrà pubblicato sul nostro sito. L’unico sito dell’iniziativa Appuntamento in Giardino è www.apgi.it.

Prima della pubblicazione online si procederà ad una verifica dei requisiti dei giardini richiedenti.

Per qualsiasi richiesta di informazioni o per maggiori chiarimenti non esitate a scrivere a appuntamentoingiardino@apgi.it

COSA PROPORRE

Nessun limite alla creatività! È possibile animare le giornate con le attività più disparate: visite guidate; conferenze; incontri con proprietari, giardinieri e botanici; lezioni di giardinaggio, atelier per bambini, dimostrazioni; concerti; spettacoli; esposizioni; degustazioni; aperture notturne e altro ancora. Per ulteriori suggerimenti sulle attività da proporre consulta il nostro “Vivaio delle idee”.

Nessun obbligo di legare le attività proposte al tema 2020 (La trasmissione dei saperi)

IL RUOLO DI APGI

L’Associazione si assume l’onere di organizzare l’iniziativa, di predisporre sul proprio sito istituzionale www.apgi.it una pagina dedicata e di provvedere alla comunicazione dell’evento su scala nazionale. Si fa presente che APGI non ha finalità di lucro e che la partecipazione dei giardini sarà a titolo gratuito.

ALCUNI NUMERI DELL'ULTIMA EDIZIONE ("APPUNTAMENTO IN GIARDINO” 1 E 2 GIUGNO 2019)

Hanno aderito all’iniziativa 2019 oltre 200 giardini sparsi su tutto il territorio nazionale: dai grandi siti –come le regge di Venaria Reale, Caserta e Capodimonte o i castelli di Racconigi e Miramare- ai piccoli giardini privati che hanno svelato, in alcuni casi per la prima volta, le loro rigogliose fioriture. Numerosi sono stati i giardini del FAI –dalla Villa dei Vescovi in Veneto alla Kolymbethra in Sicilia-, o di prestigiose Dimore Storiche, come i giardini urbani della Villa del Principe a Genova o di Palazzo Pfanner a Lucca. Ampia anche la partecipazione degli Orti Botanici: da quelli alpini –come Oropa- agli Orti Botanici universitari di Torino, Genova, Bologna e Catania. Numerose le attività proposte: alle tradizionali visite guidate si sono aggiunti, tra l’altro, atelier per bambini e appuntamenti musicali.

Sfoglia gli scatti del contest fotografico tenutosi in occasione di Appuntamento in Giardino 2019.