Per portare avanti le proprie attività, compreso il coordinamento di tante realtà pubbliche e private, sia italiane che europee, l’APGI ha bisogno di un ampio coinvolgimento dell’opinione pubblica e del lavoro quotidiano di molte persone. Quasi tutti volontari, che hanno a cuore la conservazione e valorizzazione di piccoli e grandi parchi e giardini d’Italia e d’Europa e quindi anche, in senso più ampio, la difesa dell’ambiente, del paesaggio e del nostro patrimonio culturale. Solo cominciando a salvare un albero sotto casa si può arrivare a proteggere un grande parco storico. Per questo l’APGI è aperta e disponibile a valutare la collaborazione volontaria di quanti (studenti, professionisti, giardinieri e tecnici del settore o semplici cittadini appassionati) vogliano condividerne i principi e gli scopi, mettendo a disposizione un po’ del loro tempo, ma anche specifiche conoscenze e competenze.

Chi è interessato a collaborare con noi, in questi termini, può contattarci ai nostri indirizzi, inviando anche i propri dati e una breve nota di motivazione.